fbpx

Cammino del Gran Sasso Guida Completa! L’Abruzzo Camminando

Uno dei modi più belli per scoprire le bellezze dell’Abruzzo è sicuramente quello di fare il Cammino del Gran Sasso.

Si tratta di un percorso che si sviluppa nel territorio del parco nazionale passando accanto alle alte montagne della dorsale appenninica per poi snodarsi tra altipiani, canyon e borghi antichi che sono sorti in questa terra antichissima.

 

In questa guida ti parliamo di questo Cammino che tanto amiamo e che percorriamo due volte all’anno in gruppo! 

 

Sei pronto a scoprire tutto? Allacciamo gli scarponi!

 

PS a questo link trovi tutti i nostri Viaggi e Cammini a Colpi di Trekking: Cammini di Gruppo

Cammino del Gran Sasso

Tabella dei Contenuti

Cammino del Gran Sasso: Dati Generali

Il Cammino del Gran Sasso è un trekking ad anello che si snoda nel cuore del Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga, in Abruzzo. 

Il percorso attraversa paesaggi montani di grande bellezza, tra cui prati, boschi, calanchi e vette rocciose. Il punto di partenza e di arrivo è Fonte Cerreto, situato alle pendici del Gran Sasso.

 

Si tratta di un percorso che puoi fare in 3 o 5 giorni di cammino in base alla tua prestanza fisica. Non è particolarmente lungo ma presenta un continuo sali e scendi che ti metterà alla prova 😉 

 

Ecco i dati principali di questo percorso stupendo:

  • Lunghezza: 61 km
  • Dislivello: 2.400 m
  • Durata: da 3 a 5 giorni!
  • Difficoltà: Media (versione 5 tappe) – Medio/Impegnativa (versione 3 tappe)
  • Tipologia: Anello
  • Periodo consigliato: Maggio – Giugno e poi da Metà Settembre a Fine Ottobre. Evitare inverno (neve) ed estate (troppo caldo!)

Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga - Dove passa il Cammino

Il cammino ha la peculiarità, oltre a essere di grandissima bellezza, di passare per uno dei parchi nazionali più importanti d’Italia; Il Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga!

Pensa che è il terzo parco nazionale più grande d’Italia per estensione territoriale e comprende il massiccio del Gran Sasso d’Italia, la catena dei Monti della Laga, e il Monte Camicia.

Il territorio è caratterizzato da una grande varietà di paesaggi, tra cui montagne, boschi, prati, laghi e fiumi e canyon dove sono stati girari Film Western come Lo Chiamavani Trinità! 

Non da meno sono i Borghi che si attraversano durante il cammino; su tutti:

  • Barisciano
  • Rocca Calascio (uno dei 15 castelli più belli del Mondo)
  • Castel del Monte
  • Santo Stefano di Sessanio

Tutti borghi antichi e caratterizzati da un’architettura tipica montana, con case in pietra e vicoli stretti dove perdersi e andare a “ritroso nel tempo”.

Cammino del Gran Sasso

Che livello di Difficoltà Presenta? è Adatto a Tutti?

Il Cammino del Gran Sasso richiede uno sforzo da medio a intenso. 

Si può percorrere in 3, 4 o 5 giorni; ovviamente allungando la durata si rende il percorso più agevole e adatto a tutti.

I sentieri non presentano difficoltà tecniche particolari anche se in alcuni punti possono rivelarsi stretti e scoscesi, per questo va percorso con il bel tempo e con le scarpe giuste.

 

Lo Sforzo fisico, soprattutto perché c’è una costante sali e scendi lungo tutto il percorso, è quindi medio-alto.

Il nostro consiglio è di venire preparati e un minimo allenati per poterlo svolgere senza problemi e in sicurezza.

 

Se hai problemi alle articolazioni il nostro consiglio è di affrontarlo in 4/5 tappe in modo da non sovraccaricarti!

PS prima che ci scordiamo, dai un occhiata a queste Carte e Assicurazioni per Viaggiare:

Periodo Migliore per Fare il Cammino e Consigli sul Clima

Il Cammino è percorribile pochi mesi l’anno per due impedimenti principali:

  1. D’Inverno la neve nasconde il sentiero e rende la traversata impegnativa 
  2. D’estate il caldo e il sole posso davvero giocare brutti scherzi ai camminatori; il percorso infatti ha pochi tratti ombreggiati e i colpi di sole e di calore sono dietro l’angolo.

 

Noi crediamo che i momenti migliori per affrontarlo sono quindi i mesi di maggio/giugno e da metà settembre a fine ottobre

Questi sono esattamente i  periodi in cui noi lo organizziamo 

Cammino del Gran Sasso: Come arrivare al Punto di Partenza?

l punto di partenza del Cammino del Gran Sasso è Fonte Cerreto, situato nel comune di Assergi, in provincia dell’Aquila.

 

Il modo migliore per arrivarci è in auto:

  • Da Roma: Prendere l’autostrada A24 in direzione L’Aquila/Teramo. Uscire al casello di Assergi e seguire le indicazioni per Fonte Cerreto. Il viaggio dura circa 2 ore e 30 minuti.
  • Da Pescara: Prendere l’autostrada A14 in direzione Teramo. Uscire al casello di Val Vibrata e seguire le indicazioni per L’Aquila/Assergi. Proseguire sulla SS80 fino a Fonte Cerreto. Il viaggio dura circa 1 ora e 30 minuti.
 

In Treno puoi arrivare invece fino a L’Aquila o Roma e da qui dovresti o farti venire a prendere oppure noleggiare un auto.

Stagionalmente ci sono dei bus da L’aquila, nel dettaglio la linea M6 e puoi consultare gli orari a questo link!

 

Quando arrivi lascia l’auto al parcheggio gratuito Marco Simoncelli (vedi mappa sotto) e poi prendi la Funivia del Gran Sasso che ha partenze ogni 30 minuti al prezzo di 7€ che ti porta a Campo Imperatore.

 

Trovi tutte le info sul loro sito ufficiale: Comprensorio il Gran Sasso

Altra Opzione

Vai in macchina fino a Campo Imperatore e parcheggia su. 

In questo caso il parcheggio è a pagamento entro alcuni spazi. Quando finisci il Cammino a Fonte Cerreto, quindi alla base della funivia, puoi fare 2 cose:

  • Prendere la Funivia per andar su
  • Aver piazzato una seconda auto al piazzale Simoncelli e andare in auto fino a Campo Imperatore (25min solo andata) per recupera la prima auto
Cammino del Gran Sasso

Dove Dormire lungo il Cammino?

Le tappe del cammino terminano tutte in centri abitati più o meno grandi.

In questi borghi di montagna puoi trovare B&B, Alberghi o Case private.

 

Con una rapida ricerca su Google Maps e su Booking.com trovi varie offerte nei paesini di Castel del Monte, Calascio, Santo Stefano di Sessanio e Barisciano.

 

Unico contro? prenota con largo anticipo perché non ci sono tantissime strutture!

Cibo e Acqua: I Punti di Ristoro lungo il Cammino

Ci sono vari punti di ristoro lungo il cammino.

Soprattutto nelle tappe 2, 3 e 4 che passano per dei borghi non avrai problemi mentre durante la 1 e la 5 tappa ci sono delle fonti che però ti consigliamo di sfruttare solo per rinfrescarti. 

Attingi da questa acqua per  bere se e solo se hai a disposizione di una borraccia con filtro come questa Grayl.

Negli approfondimenti delle Tappe specificheremo meglio questo tema.

 

Per quanto riguarda il pranzo di solito gli hotel offrono un pranzo al sacco da prenotare la sera prima oppure in paese ti basta andare in qualche negozio di alimentari.

Cammino del Gran Sasso

Credenziale del Cammino del Gran Sasso: Dove Ottenerla

Come ogni cammino che si rispetti anche il Cammino del Gran Sasso si è organizzato con le sue credenziali ufficiali che i pellegrini possono acqustare (se vieni a un cammino di gruppo con noi le credenziali te le regaliamo noi)

 

A ogni modo le puoi acquistare in loco a Fonte Cerreto al bar di fianco al negozio di indumenti sportivi RRTrek (clicca qui)

 

I vari hotel di fine tappa sono stati dotati dei Timbri che devi farti apporre a fine tappa per completare il percorso!

 

Questi i posti dove apporre il timbro in ogni tappa:

  • 1° Tappa ▶ Castel del Monte ~ Market Mucciante
  • 2° Tappa ▶ Calascio / Rocca Calascio: Bar Calascino ~ Accálascio b&b ~ La Taberna di Rocca Calascio
  • 3° Tappa ▶ Santo Stefano di Sessanio: Centro visite e punto info del parco ~ La Bifora e Le Lune b&b
  • 4° Tappa ▶ Barisciano: Ristorante Monte Selva ~ Barisciano
  • 5° Tappa Fonte Cerreto ▶ ~ Bar la Villetta ~ rrTrek Gran Sasso

Cosa Portarsi e come vestirsi durante il Cammino del Gran Sasso

Trattandosi di un cammino di Montagna bisogna prestare particolarmente attenzione a cosa portarsi e al tipo di indumenti e attrezzature da usare.

Per noi le cose fondamentali da avere sono:

  • Scarpe da trekking basse con ottima suola 
  • Zaino leggero, l’ideale sarebbe riuscire a portarsi un 25L e far entrare tutto li, impresa possibile perché il clima a giugno e settembre è caldo.
  • Magliette tecniche traspiranti 
  • Calze da trekking comode per evitare vesciche 
  • Cerotti anti-vescica (compeed sono una salvezza)
  • Berretto e scalda collo contro il sole che quassù picchia duro (c’è poca ombra)
  • Un Kit di primo soccorso che deve contenere tutto il necessario per curare le piccole ferite e le contusioni che possono verificarsi durante il cammino. (Leggi il nostro articolo dedicato)
  • Borraccia
  • Crema solare
  • Giacca impermeabile leggera
  • Pile intermedio
  • Pantaloni da trekking mezza stagione o con zip 
  • Portarsi assolutamente gli anti-statimici, la fioritura e i pollini qui sono molto potenti
  • Bastoncini da trekking:
  • Torcia elettrica: per camminare in caso di scarsa visibilità.
  • Power bank
 
Ovviamente devi aggiustare questa lista in base anche alle previsioni del tempo e alle temperature. Quindi consulta sempre il meteo per non farti fregare.

 

 

Cammino del Gran Sasso

Le Tappe del Cammino del Gran Sasso! Tutto quello che devi Sapere

Ecco arrivati ai punti salienti! il dettaglio tappa per tappa di questo cammino stupendo!

Passerai da zone di pura montagna come Campo Imperatore a vallate storiche e borghi stupendi adagiati sulle colline.

Qui descriviamo le tappe ufficiali (5) e come lo affrontiamo noi in 3 giornate!

Tappa 1 da Campo Imperatore a Castel del Monte

La Tappa numero 1 è la più selvaggia e la più “elevata”!

L’avventura inizia a Campo Imperatore, un pianoro montano a 2100 metri di altitudine.

Da qui si ammira la chiesetta della Madonna della Neve e l’Osservatorio Astronomico d’Abruzzo, prima di imboccare il sentiero del Cammino.

Il primo tratto ti conduce a Vado di Corno, dove lo sguardo si perde in un panorama mozzafiato: da un lato il versante aquilano, dall’altro quello teramano del Gran Sasso. Nei giorni limpidi, la vista si estende fino al mare Adriatico, mentre alle tue spalle svettano il Corno Grande con il suo imponente Paretone e il Monte Aquila.

Da qui si scende e si Prosegue entrando nel vallone di Campo Imperatore, uno dei più vasti d’Italia, e si va verso il Laghetto Pietranzoni, punto dincontro di mandrie di bovini e cavalli al pascolo.

Dal laghetto la vista sul Corno Grande è semplicemente pazzesca!

Si prosegue nella vallata fino a imboccare il Canyon dello Scoppaturo o della Valianara, una scenografia naturale che ha incantato registi e cineasti.

 

Da qui bisogna affrontare un corta ma ripida salita per concludere la giornata a Castel del Monte, borgo di pastori e “streghe”, famoso per il Presidio Slow Food del pecorino Canestrato. 

Un luogo magico dove riposare le gambe e assaporare i sapori autentici della tradizione.

 

PS fai un aperitivo qui: Azienda Agricola Alessandro Pelini

  • Difficoltà: Media
  • Lunghezza: 22km
  • Dislivello Salita: 400m circa
  • Dislivello Discesa: 1200m circa
  • Punti Interesse: Campo Imperatore, Vado di Corno, Canyon Scoppaturo, Castel del Monte
  • Punti Ristoro: Ostello campo imperatore a inizio tappa, Fonte al km12 (non potabile), Castel del Monte (arrivo)
Cammino del Gran Sasso

Tappa 2 - Castel del Monte a Rocca Calascio

La seconda tappa è breve ma piena di angoli davvero sorpredenti!

Infatti una volta che ti lasci alle spalle Castel del Monte ti immergi in un sentiero che ti condurrà alla scoperta di due gioielli abruzzesi: Calascio e la sua Rocca.

Il sentiero percorre una carrareccia che costeggia la strada provinciale e ammira i campi coltivati e le aziende agricole che punteggiano il paesaggio.

Si può fare una breve deviazione e salire verso il Colle della Battaglia, antico insediamento del popolo Vestino, dove le vestigia di una cinta muraria raccontano di battaglie e di storie passate.

Per poi proseguire il cammino e giungere a Calascio, borgo arroccato su un costone montano dominato dalla Rocca. Un capolavoro architettonico di origine normanna, con le sue quattro torri cilindriche che si ergono verso il cielo.

Prenditi del tempo per Esplorare l’antica fortificazione, set di numerosi film, e lasciati trasportare in un’atmosfera magica condita anche dalla presenza della Chiesa di Santa Maria della Pietà, gioiello rinascimentale.

Si può dire che la seconda tappa del Cammino del Gran Sasso è un viaggio nel tempo e nella bellezza, un’esperienza che ti condurrà alla scoperta di paesaggi incantevoli e borghi dal fascino irresistibile.

  • Difficoltà: Bassa
  • Lunghezza: 9km, 7km senza deviazione al Colle della Battaglia
  • Dislivello Salita: 450m circa
  • Dislivello Discesa: 400m circa
  • Punti Interesse: Castel del Monte, Rocca Calascio
  • Punti Ristoro: Castel del Monte e Rocca Calascio

Tappa 3 - Rocca Calascio a Santo Stefano di Sessanio

La terza tappa del Cammino del Gran Sasso è la più breve ma è anche ricca di sorprese; Inizia con la vista di Rocca di Calascio e la sua vista mozzafiato dei monti più alti della catena e visitate la fortificazione, un vero e proprio tuffo nel passato.

Un sentiero semplice e panoramico, adatto a tutti, vi condurrà a Santo Stefano di Sessanio. Cinque chilometri immersi nella natura incontaminata, con la vista che si apre sulla valle sottostante, un tempo coltivata a lenticchie e cereali.

Giunti nel borgo, resterete incantati dai suoi pittoreschi vicoli. L’architettura medievale si mescola a quella rinascimentale di gusto toscano, testimonianza della dominazione delle famiglie Piccolomini e Medici.

Un piccolo gioiello italiano che merita di essere attraversato!

  • Difficoltà: Bassa
  • Lunghezza: 5km
  • Dislivello Salita: 200m circa
  • Dislivello Discesa: 330m circa
  • Punti Interesse: Rocca Calascio, Santo Stefano e la sua piazza
Cammino del Gran Sasso

Tappa 4 - Santo Stefano di Sessanio a Barisciano

Siamo già al 4 giorno ma i paesaggi incantevoli non sono finiti!

È tempo di salutare il borgo di Santo Stefano di Sessanio e imboccare il sentiero che ti condurrà verso Barisciano, immerso in un paesaggio montano di rara bellezza.

…E soprattutto davvero poco battuto

La discesa ti regalerà scorci panoramici molto belli, lambendo la Piana delle Locce, dove potrai ammirare i ricoveri in pietra detti Locce, utilizzati in passato per le attività Agro-pastorali.

La maestosa vetta del Corno Grande ti accompagnerà lungo il cammino, fino all’ex-Convento di San Colombo, luogo di pace e spiritualità.

Il sentiero presenta vari su e giù mediamente impegnativi con alcuni tratti di pietraia che rendono il cammino più faticoso.

Da qui, Barisciano è ormai vicina: varca la soglia di questo borgo, porta d’accesso al Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga, e concludi la tua quarta tappa e dove la tua birra finale e un bel piatto di arrosticini ti aspettano!

  • Difficoltà: Media
  • Lunghezza: 8km
  • Dislivello Salita: 300m circa
  • Dislivello Discesa: 600m circa

La Variante che unisce le Tappe 2, 3 e 4

Le tappe 2, 3 e 4, essendo molto brevi, si possono accorpare in una unica di circa 22km con un dislivello accumulato di circa 1000m in salita e in discesa rendendole più impegnative e faticose!

 

Per chi però è allenato o non ha abbastanza tempo per stare in cammino una settimana può essere un ottima opzione da percorrere.

Noi di solito le percorriamo “accorpandole” e più o meno abbiamo questa tabella di marcia:

  • Partenza alle 8.30 da Castel del Monte
  • Arrivo a Rocca Calascio per le 11
  • Sosta e visita del Castello e ripartenza per le 12.15/30
  • Arrivo a Santo Stefano per le 14/14.15 dove pranziamo al sacco 
  • Per le 15/15.15 ripartiamo per arrivare a Barisciano per le 18/18.30 

 

è una giornata impegnativa e va fatta solo se sei un camminatore mediamente allenato ma da davvero tanta soddisfazione!

  • Difficoltà: Media-Impegnativa
  • Lunghezza: 22km
  • Dislivello Salita: 950m circa
  • Dislivello Discesa: 1300m circa
Cammino del Gran Sasso

Entra nella Lista Whatsapp Privata! Ogni 2 Settimane manderemo il Calendario Aggiornato dei nostri Viaggi di Gruppo, Cammini ed Escursioni!

Per Entrare ti basta scrivere su whatsapp al 329 2419283:

NOME COGNOME + INFO TRAVEL JAM SI 

e ti aggiungeremo alla lista e inizierai a ricevere tutti i nostri programmi!

Tappa 5 - Barisciano a Fonte Cerreto

è tempo di portare a termine l’opera e affrontare l’ultima tappa del Cammino del Gran Sasso!

I panorami e gli altopiani coltivati sempre avvolti dalle alte montagne sullo sfondo faranno da cornice al tuo percorso!

Un sentiero in salita ti condurrà attraverso un vallone fino a un bivio con laghetto: Fonte Vedice, luogo di ristoro per gli animali al pascolo. Da qui, una carrareccia ti condurrà al Tempietto di Sant’Eusanio, solitario e silenzioso testimone di storia e spiritualità per poi aprirsi verso il Piano di Fugno cghe si aprirà davanti a te con la sua vastità, offrendoti uno spettacolo indimenticabile.

Le acque piovane confluiscono qui, formando il Lago di Filetto, che in inverno si ammanta di ghiaccio.

Attraversando la strada provinciale e risalendo il vallone, giungerai al Rifugio Montecristo, perfetto per una pausa ristoratrice. Da qui, una salita ti condurrà in cresta, proprio sopra Valle Fredda.

Inizia la discesa che in soli quattro chilometri ti porterà a Fonte Cerreto, dove potrai rifocillarti, riposarti e festeggiare la tua impresa!

Quest’ultima tappa è ricca di emozioni, che suggellerà il tuo viaggio nel cuore del Gran Sasso e Monti della Laga!

11 brevi Curiosità sui Luoghi del Cammino del Gran Sasso

Ecco 11 curiosità che abbiamo raccolto e che potresti raccontare ai tuoi amici quando percorri il Cammino del Gran Sasso!

  1. Lungo il cammino, potrai degustare i prodotti tipici della regione, come il pecorino Canestrato, il miele e le lenticchie di Santo Stefano di Sessanio.
  2. La Rocca di Calascio è stata utilizzata come set cinematografico per film come “Il nome della rosa”, “Ladyhawke” e “La rivolta degli angeli”.
  3. Il borgo di Calascio è famoso per la produzione di lenticchie, un prodotto tipico della zona.
  4. La Chiesa di Santa Maria della Pietà conserva un affresco raffigurante la Madonna con Bambino, risalente al XVI secolo.
  5. Santo Stefano di Sessanio è stato inserito tra i borghi più belli d’Italia.
  6. Il borgo è famoso per la produzione di zafferano, un prodotto tipico della zona.
  7. Barisciano è famoso per la produzione di formaggi e salumi tipici.
  8. Il Tempietto di Sant’Eusanio è un edificio religioso risalente al XIII secolo ed era anche un punto di Dogana durante la transumanza dagli appennini al tavoliere delle puglie
  9. Il Piano di Fugno è un importante sito archeologico, dove sono stati rinvenuti resti di insediamenti preistorici.
  10. I cani pastore maremmani abruzzesi sono una razza canina originaria dell’Abruzzo.
  11. Il Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga è un’importante area di nidificazione per l’aquila reale.

Mucche, Cavalli, Lupi e Cani Pastore lungo il Cammino del Gran Sasso

Cammino del Gran Sasso

Il Cammino del Gran Sasso non è solo un percorso di scoperta paesaggistica e culturale, ma anche un’occasione per incontrare la fauna selvatica che abita queste montagne.

Tra le più importanti non addomesticate troviamo il Camoscio, l’Aquila, il Lupo senza poi contare gli ampi pascoli con Mucche, Cavalli e Cani.

Come fare quindi per non avere problemi se incontri la fauna locale? 

Come detto tieni presente che Mucche e cavalli al pascolo sono una presenza frequente lungo il sentiero, soprattutto sui Piani di Pezza e di Campo Imperatore. Questi animali sono parte integrante dell’ecosistema montano e contribuiscono a mantenere la biodiversità.

Se incontri una mucca o un cavallo (o una mandria), non avvicinarti troppo e non cercare di dar loro da mangiare.

Tieni la distanza e vai per la tua strada 😉

Più rari, ma non impossibili da avvistare, sono i lupi. Questi predatori, un tempo cacciati fino all’estinzione, stanno tornando a popolare il Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga. 

Se avvisti un lupo, non cercare di avvicinarlo o di seguirlo. Ammira la sua bellezza da lontano e lascia che si allontani indisturbato e soprattutto non dargli le spalle e non tenere il tuo cane libero senza guinzaglio!

 

Infine ci sono i cani pastore, i fedeli compagni dei pastori che conducono le loro greggi al pascolo. Questi cani, abili e intelligenti, aiutano a proteggere le pecore dai lupi e da altri predatori.

 Se li incontri non ti avvicinare alle pecore che proteggono e Tieni il tuo cane al guinzaglio per evitare che disturbi gli animali al pascolo.

 

Segui queste poche regole e vivrai un bellissimo Cammino!

Consigli Finali per percorrere il Cammino del Gran Sasso

Per concludere lascia che ti dia qualche consiglio extra importante:

  • Prenota prima le strutture
  • decidi il numero delle tappe in base al tuo livello fisico e non sottovalutare il percorso che seppur semplice è stancante!
  • Ricordati gli anti-staminici soprattutto in primavera
  • Sei in un territorio di pastori! Non scordarti che ci sono cani da Guardiania non ti avvicinare alle pecore e tiene il tuo cane al guinzaglio
  • Ci sono i lupi, noi li abbiamo visti un paio di volte, se li incontri non scappare ma continua per la tua strada, loro se ne andranno per la loro
  • Non sottovalutare il sole e portati tanta crema solare e abbondante acqua!
  • Usa una mappa e segui la segnaletica del sentiero e avvisa sempre quando parti così che qualcuno sappia dove sei diretto.

 

Domande Frequenti sul Cammino del Gran Sasso

La difficoltà è media.

La cosa a cui stare più attenti è la segnaletica per evitare di sbagliare strada, il sole d’estate che è cocente e mantenere una buona idratazione.

Per il resto andate al vostro ritmo, fate tutte le tappe che ritenete siano giuste per voi.

Non sottovalutate il dislivello e affrontatelo con coscienza.

Per il resto non ci sono difficoltà tecniche particolari da conoscere.

è sempre meglio avere un po’ di dimestichezza ma come detto non è un percorso in angoli remoti.

Se non si è sicuri di volerlo affrontare in solitaria puoi sempre unirti a uno dei nostri gruppi 

Scoprili qui: Cammini di Gruppo

 

Le puoi comprare al Bar La Villetta a Fonte Cerreto al Momento della partenza

Dai un occhiata al paragrafo Cosa Portarsi e come vestirsi durante il Cammino del Gran Sasso ​per una lista completa.

Imprescindibili sono magliette traspiranti, le traccia o mappe del percorso, abbondante acqua e un giacchetto impermeabile in caso di temporali.

Si, da L’Aquila c’è il bus M6 che sale fino a Fonte Cerreto. 

Non ci sono moltissime corse quindi studia bene gli orari sul sito di AMA (mobilità Aquilana)

Conclusione

Siamo arrivati alla fine di questa Guida Completa per percorrere il Cammino del Gran Sasso!

Speriamo ti possa essere utile e ti auguriamo un Buon cammino!

Ricordati che sei vuoi farlo con guide esperte ed in compagnia trovi tutte le nostre partenza per Viaggi Trekking e Cammini a questo link:

 
Un abbraccio 
Tommy e Giulia

Ps Scrivere contenuti di qualità richiede tanto tempo e pianificazione. Se ti abbiamo aiutato, offrici un Caffettino: Paypal 

Grazie Mille 🙂

Altri Articoli e Cammini che ti possono interessare

Seguici su:

Chi sono Tommy e Giulia?!

La montagna ci ha dato alla Testa

Viaggi di Gruppo ed Escursioni con Noi

Scrivici per Info e Prenotazioni compilando questi Campi:

Guida Avventura Gran Canaria Travel jam

Guida Avventura a Gran Canaria

Lo strumento che ti permetterà di scoprire Gli angoli nascosti dell'isola, I suoi migliori Tramonti e le migliori Spiagge e Sentieri.

Inoltre Trovi Cosa mettere in Valigia , Quanto spenderai per il Tuo Viaggio e tantissime altre informazioni Utili per Vivere Gran Canaria

Tutto documentato da Foto originali per sapere esattamente dove andrai.

Guida Avventura a Lanzarote e Fuerteventura

Lo strumento che ti permetterà di scoprire Gli angoli nascosti di queste isole, I punti dove vedere i migliori Tramonti e le migliori Spiagge e Sentieri.

Inoltre Trovi Cosa mettere in Valigia , Quanto spenderai per il Tuo Viaggio e tantissime altre informazioni Utili per Esplorare Lanzarote e Fuerteventura

Tutto documentato da Foto originali per sapere esattamente dove andrai.

.
Cosa ci Guadagniamo Noi dal Blog?

Una piccola commissione sulle prenotazioni e acquisti fatti con i nostri codici. A te costa uguale e in alcuni casi hai degli sconti, noi guadagniamo qualcosina da questo blog.

 

Non vedrai molti link perché noi raccomandiamo solo le cose in cui davvero crediamo e che noi utilizziamo durante i nostri Viaggi e Trekking.

 

Vuoi sostenerci ed aiutarci? Ci fai un favore se compri attraverso questi link, guadagniamo una piccola commissione

Grazie di Cuore, ci vediamo in Giro per il Mondo

Viaggi ed Escursioni di Gruppo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *