fbpx

Cammino di Fuerteventura: La Guida Completa

Fuerteventura, l’isola dai venti impetuosi e dalle dune dorate, custodisce un segreto per gli amanti della natura e dell’avventura: il Cammino di Fuerteventura, detto anche il Cammino Natural. 

Un sentiero di 151 km che attraversa l’isola da nord a sud, un invito a immergersi nella bellezza selvaggia di Fuerteventura, tra vulcani spenti, paesaggi lunari, scogliere a picco e spiagge incontaminate.

Non è una semplice camminata, ma un’esperienza che sfida corpo e anima. 

Ogni passo è ricompensato da panorami mozzafiato, tramonti infuocati e la sensazione di libertà che solo un’avventura a piedi può regalare.

L’isola si svela passo dopo passo, mostrando i suoi tesori nascosti: villaggi pittoreschi, calette segrete, riserve naturali incontaminate. 

Un viaggio alla scoperta di Fuerteventura più autentica, lontana dai circuiti turistici, dove il tempo scorre al ritmo del vento e delle onde.

Se sei pronto/a a seguire il Richiamo del Vento, Leggi questa Guida Completa sul Cammino di Fuerteventura!

cammino di fuerteventura

Tabella dei Contenuti

Cammino di Fuerteventura: Dati Generali

Prima di entrare nei dettagli lascia che ti diamo i Dati Generali 

  • Lunghezza: 151 km (se consideriamo anche Isla de Lobos e Punta Jandia)
  • Dislivello: circa 3000m in salita e discesa
  • Durata: 6 – 9 Giorni in base alle tue preferenze
  • Tipologia: da Nord a Sud
  • Difficoltà: Media
  • Punto di Partenza: Corralejo 
  • Punto di Arrivo: Morro Jable o Punta di Jandia
  • Segnaletica: il Cammino è segnalato e omologato, quindi ci sono i segnali ma sempre meglio avere le tracce GPX
  • Ci sono diversi punti di appoggio lungo il percorso, dove è possibile pernottare e mangiare.
cammino di fuerteventura

Che livello di Difficoltà Presenta? è Adatto a Tutti?​

Il Cammino è classificato come di media difficoltà. 

La difficoltà più grande secondo noi è relativa al clima; Non c’è quasi mai ombra lungo il percorso, il vento in alcune giornate soffia davvero molto forte e non sempre ci sono punti di ristoro vicini gli uni dagli altri.

Tocca quindi essere ben forniti di acqua e prendere le precauzioni da questi eventi atmosferici.

Per il resto è un cammino senza particolari difficoltà tecniche.

PS prima che ci scordiamo, dai un occhiata a queste Carte e Assicurazioni per Viaggiare:

Periodo Migliore per Fare il di Gran Canaria e Consigli sul Clima

Per fare il Cammino di Fuerteventura è assolutamente da evitare l’estate, quando il clima può essere davvero cocente e i colpi di sole e di calore sono dietro l’angolo.

Il periodo migliore è l’autunno con i mesi di ottobre e novembre periodo nel quale, solitamente, i venti Alisei si calmano e quindi c’è una tregua dai forti venti che colpiscono l’isola.

Già da maggio le temperature qui diventano molto alte e il fisico viene sottoposto a un alto stress.

Insomma vai d’inverno, così torni abbronzato/a e allenato/a per la prova costume 😉

Cammino di Fuerteventura: Come arrivare al Punto di Partenza?

Il Punto di partenza del Cammino è il paesino di Corralejo, ormai una sorta di distaccamento italiano a tutti gli effetti.

Per arrivare dall’aeroporto è abbastanza semplice perché ci sono Bus e Taxi.

Non consigliamo noleggiare un auto perché poi la lascereste ferma parcheggiata per una settimana se volete fare il Cammino.

 

L’opzione più economica è prendere il bus linea 3 fino a Puerto del Rosario e da li prendere la linea 6 Puerto del Rosario – Corralejo.

Le tariffe sono circa:

  • 1,5€ dall’aeroporto a Puerto del Rosario
  • 3,5€ da Puerto del Rosario a Corralejo
Il bus della Linea 3 non passa spesso quindi può essere comodo farsi portare a Puerto del Rosario (alla stazione) da un taxi.

 

Altrimenit puoi prenotare un trasporto privato che ti porti a Corralejo dall’aeroporto e che puoi prenotare sulla pagina CanaryShuttle o prendee un taxi, il cui costo è sui 60€.

 

 

PS l’azienda di trasporti di Fuerteventura è Thiade, questa è la pagina ufficiale con tutti i Bus.

Dove Dormire lungo il Cammino?

Ogni tappa del Cammino finisce in un paesino più o meno grande con un’offerta di alloggi non sempre vasta.

Per questo motivo assicurati di prenotare in anticipo per non avere sorprese.

Tieni presente inoltre che l’isola sta diventando sempre più famosa e quindi i prezzi, soprattutto degli alloggi tendono a salire perché non c’è una vasta offerta a parte Corralejo.

cammino di fuerteventura

Cibo e Acqua: I Punti di Ristoro lungo il Cammino

Trovi informazioni su questo in ogni tappa, tieni presente però che l’isola è ancora molto Selvaggia, soprattutto dopo le prime due tappe quando si lascia il nord.

Ogni sera nei paesini ci sono mini-supermercati o ristorantini dove fare rifornimento ma durante la giornata pianifica sempre di essere autosufficiente!

Cosa Portarsi e come vestirsi durante il Cammino di Fuerteventura

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Ut elit tellus, luctus nec ullamcorper mattis, pulvinar dapibus leo.

Le Tappe del Cammino di Fuerteventura: Tutto quello che devi Sapere

Le nove tappe del Sentiero Natura GR-131 di Fuerteventura prevedono l’attraversamento dell’isolotto di Lobos e dell’isola di Fuerteventura da nord a sud attraverso un caratteristico paesaggio semi desertico, privo di copertura arborea per quasi tutto il percorso.

Sabbie dorate, bellissime spiagge, Coni vulcanici sparpagliati per tutta l’isola e malpaíses (superfici molto irregolari, taglienti e spigolose causate da antiche colate vulcaniche) sono i padroni di questo ambiente arido e allo stesso tempo mistico.

Il percorso si snoda su sentieri dolci, poiché l’orografia di Fuerteventura è segnata dall’effetto accentuato dell’erosione, con elevazioni addolcite dai venti e dalle piogge nel corso dei secoli.

Isla de Lobos - una Mini Tappa extra

La prima tappa attraversa l’isolotto di Lobos, ben visibile da Corralejo e raggiungibile con una breve navigazione.

Qui trovi gli orari dei traghetti: FerryLobos

Il sentiero naturalistico sull’isolotto lo da sud a nord, da El Muelle al Faro Martiño.

Si parte proprio dal molo (El Muelle), dove si trova un centro visite con informazioni sull’isola e si prosegue verso nord fino alla spiaggia di La Concha (o La Calera), chiamata così per la sua forma. Il sentiero supera poi un incrocio da cui si può raggiungere il Llano de Los Labrantes e le saline di Marrajo.

Superato il Morro Colorado, si scorge il faro sul monte Martiño e la fine del sentiero. Prima di raggiungere il faro, si può scegliere di tornare a El Muelle per la stessa via oppure percorrere un sentiero che costeggia il lato orientale dell’isola.

A te la scelta

cammino di fuerteventura

La Tappa all'Isla de Lobos

Il Cammino di Fuerteventura la considera una tappa a tutti gli effetti, secondo noi si può saltare, nei nostri viaggi a Fuerte quando facciamo il Cammino non la includiamo perché crediamo ci siano posti più interessanti.

Come sempre a te la scelta

Tappa 1 - Corralejo - La Oliva

In questa prima Tappa verrai subito immerso selvaggia di Fuerteventura.

 Il sentiero GR-131 parti subito forte e non appena abbiamo lasciato Corralejo, ci mostra vulcani e deserti.

Ti troverari presto immerso in un mondo di roccia e lava, su tutti i coni vulcanici del complesso di Bayuyo.

Attraversa la Caldera Encantada, puoi fare un allungamento e prendere il sentiero locale SL FV 2, che conduce a Calderón Hondo, un cratere vulcanico spento che emana un fascino misterioso con una vista incredibile (calcola 3km e 200m di dislivello in aggiunta ai dati base della tappa).

Lasciata questa zona si raggiunge poi in pochi passi Lajares, un piccolo villaggio rurale con mulini a vento, cammelli e muretti a secco.

Un’oasi mistica e unica che lascia spazio ai Malpaíses, un campo di lava che si estende verso La Oliva dove si conclude la prima vera tappe di questo cammino.

Dati Tecnici della Giornata

  • Partenza: Corralejo 
  • Fine: La Oliva
  • Distanza: 24km
  • Dislivello cumulato: 420m
  • Dislivello cumulato in discesa: 210m
  • Punti di ristoro: Corralejo, Lajares al km13,5
  • Durata: 8h con pause, effettivo sono 6h/6h e 30m
  • Difficoltà: Media

Tappa 2 - La Oliva - Tefia

Lasciata La Oliva alle spalle, ci si incammina verso ovest, con la sagoma maestosa di Tindaya che dominava l’orizzonte.

Se parti il mattino presto avrai modo di vedere il sole illuminare la terra arida, tingendola di calde sfumature di ocra e rosso.

Il sentiero si snoda attraverso un paesaggio brullo e affascinante, punteggiato da rocce vulcaniche e cactus spinosi. 

Dopo un paio di ore si raggiunge villaggio di Tindaya, dove ti puoi fermare per  riposare e fare uno spuntino in un piccolo bar, immerso nell’atmosfera autentica del luogo.

 

Non rilassarti troppo però perché la tappa non è finita!

Ripreso il cammino, si attraversa la pianura del Tablero Blanco, un’immensa distesa di terra battuta che si estendeva a perdita d’occhio fino ad arrivare alla montagna Quemada (250mslm circa)

Per poi tornare in pianura e raggiungere  Tefía dove riposare e rifocillarsi.

Cerca di arrivare presto in modo da trovare la piccola “Tienda/Bar” aperta che si trova circa qui (Bar/minimarket)

Dati Tecnici della Giornata

  • Partenza: La Oliva
  • Fine: Tefia
  • Distanza: 17km
  • Dislivello cumulato: 160m
  • Dislivello cumulato in discesa: 180m
  • Durata: 6h e 30min
  • Punti di ristoro: Tindaya al km 8,5
  • Difficoltà: Bassa
cammino di fuerteventura

Tappa 3 - Tefia - Betancuria

Il Terzo Giorno si lascia Tefía alle spalle e si continua verso sud marciando verso la montagna Bermeja (rossa) che svetta all’orizzonte.

Si costeggia questo piccolo gigante di roccia dalle sfumature rossastre fino a raggiungere la valle di Santa Inés, un angolo rurale tipico di questa terra.

Di qui, proseguendo si ha un tratto di salita che conduce ai belvedere di Guise e Ayose,  dove la vista si estende sull’intera valle di Santa Inés, il villaggio di Betancuria e la costa settentrionale dell’isola.

Siamo vicini all’arrivo, pronti a scoprire le viuzze di Betancuria, antica capitale e vero gioiellino architettonico dell’isola!

Potremmo dire che è proprio un museo in stile coloniale a cielo aperto!

Dopo una meritata birretta non perdere occasione di vagare per queste stradine, belle, storiche e tranquille… Ne vale la pena!

Dati Tecnici della Giornata

  • Partenza: Tefia
  • Fine: Betancuria
  • Distanza: 18km
  • Dislivello cumulato: 470m
  • Dislivello cumulato in discesa: 275m
  • Durata: 6h e 30min
  • Punti di ristoro: nessuno punto
  • Difficoltà: Media
cammino di fuerteventura

Entra nella Lista Whatsapp Privata! Ogni 2 Settimane manderemo il Calendario Aggiornato dei nostri Viaggi di Gruppo, Cammini ed Escursioni!

Per Entrare ti basta scrivere su whatsapp al 329 2419283:

NOME COGNOME + INFO TRAVEL JAM SI 

e ti aggiungeremo alla lista e inizierai a ricevere tutti i nostri programmi!

Tappa 4 - Betancuria - Pajara

Questa tappa del GR-131 collega Betancuria, la capitale storica di Fuerteventura, con il villaggio di Pájara. 

Il percorso oggi è più diversificato, tra pinete, valli coltivate, palme e paesini assolati.

Si Parte, ovviamente, dalla piazza di Betancuria in direzione sud fino ad Attraversare la Morrete de Tegetuno e imboccare la pista sterrata che conduce alla pineta di Castillo de Lara.

Da qui si Sale al “Cerro de Betancuria” da dove si gode della vista panoramica sulla valle di Vega de Río Palmas, che si attraversa subito dopo.

Il percorso continua lungo il sentiero che costeggia il burrone di Los Granadillos fino a raggiungere il villaggio di Toto, dove è d’obbligo fare una pausa all’ombra delle palme che crescono in piazza in una dei baretti locali. 

Non manca molto al paese di Pajara e alla sua piazza, punto finale di questa bella tappa!

Dati Tecnici della Giornata

  • Partenza: Betancuria
  • Fine: Pajara
  • Distanza: 18km
  • Dislivello cumulato: 475m
  • Dislivello cumulato in discesa: 665m
  • Durata: 7h e 30min
  • Punti di ristoro: Vega de Rio Palmas e Toto
  • Difficoltà: Media

Tappa 5 - Pajara - La Pared

La tappa di oggi è esigente ed attraversa una catena montuosa quasi priva di vegetazione, per poi scendere verso il villaggio di El Cardón e terminare a La Pared.

Questo tratto passa in uno degli angoli meno famosi dell’isola e quindi anche meno frequentati

Dal momento che si lascia la piazza della chiesa di Nuestra Señora de Regla de Pájara e ci si incammina ci si addentra in zone solitarie di grande fascino.

Presto si inizia a salire e si costeggia il Filo de Tejeda, un sentiero in continuo su e giù tra le aspre montagne, sebbene il cammino è marcato si deve prestare attenzione ai segni bianco rossi per evitare di uscire dalla traccia.

Soprattutto una volta raggiunto il punto più alto del Filo de Tejeda, e dopo una breve camminata in piano lungo la cresta di questa catena montuosa, il sentiero inizia a scendere, scomparendo a un certo punto. 

A questo punto, un cancello metallico che delimita il terreno servirà da punto di riferimento per proseguire il percorso. 

Continua a scendere fino al villaggetto di El Cardon, dove c’è una piccola area di sosta, e poi sempre su strada sterrata fino a La Pared, punto finale di questa lunga ma stupenda giornata!

Dati Tecnici della Giornata

  • Partenza: Pajara
  • Fine: La Pared
  • Distanza: 25km
  • Dislivello cumulato: 510m
  • Dislivello cumulato in discesa: 675m
  • Durata: 7h e 30min
  • Punti di ristoro: Nessun vero punto di approvvigionamento
  • Difficoltà: Media
cammino di fuerteventura

Tappa 6 - La Pared - Casa del Risco del Paso

Questa tappa è forse la più incredibile e bella; si addentra nello stupendo Jable, il deserto di dune sabbiose e fossili di Fuerteventura dove passa il famoso “Cammino dei Prigionieri“, in ricordo dei prigionieri politici che lo hanno costruito quando erano schiavi.

Se presti attenzione infatti lungo questo percorso si possono vedere tratti di acciottolato calcareo che appartengono alla vecchia strada, anche se la maggior parte di essa è scomparsa o è sepolta sotto la sabbia.

Si cammina quasi per 10km in questo paesaggio stupendo e man mano il deserto diventerà di terra fino ad arrivare alla Playa del Risco del Paso, una spiaggia dorata stupenda!

Dati Tecnici della Giornata

  • Partenza: La Pared
  • Fine: Casa del Risco, Playa Sotavento
  • Distanza: 18km
  • Dislivello cumulato: 260m
  • Dislivello cumulato in discesa: 285m
  • Durata: 5h e 30min
  • Punti di ristoro: Nessun vero punto di approvvigionamento
  • Difficoltà: Media

Tappa 7 - Casa del Risco del Paso - Morro Jable

Se il deserto di ieri era qualcosa di stupendo, le spiagge di oggi non sono da meno!

Si prosegue tutto il giorno lungo la stupenda costa e le kilometriche spiagge di Sotavento, Mal Nombre e del il Matorral!

 

Queste spiagge con l’alta marea vengono parzialmente inondate e piccole lagune cristalline si formano sulla riva dandoti l’illusione di camminare sull’acqua!

 

Nella parte finale si passa per gli ambienti umidi chiamati il Saladar di Jandia, un posto protetto molto particolare che finora non avevamo ancora incontrato lungo il nostro cammino.

Si arriva infine dopo 16km a Morro Jable, paesino turistico dove soggiornare e fare un tuffo nelle acque cristalline.

Dati Tecnici della Giornata

  • Partenza: Casa del Risco, Playa Sotavento
  • Fine: Morro Jable
  • Distanza: 15,5km
  • Dislivello cumulato: 205m
  • Dislivello cumulato in discesa: 220m
  • Durata: 5h e 30min
  • Punti di ristoro: Vari agglomerati turistici lungo il cammino.
  • Difficoltà: Bassa

Tappa 8 - Morro Jable - Punta de Jandia (Tappa Extra)

Se vuoi chiudere con la ciliegina sulla torta allora ecco che hai ancora una tappa davanti a te: quella che porta a Punta Jandia, nel paesino di Puertito de la Cruz!

 

Gli ultimi 20km che ti portano nell’estremo sud dove l’isola finisce e l’oceano si apre.

 

Il sentiero si snoda interamente lungo un tracciato parallelo alla costa e passa accanto a piccole scogliere e alle bocche di alcuni burroni, nonché a diverse spiagge ideali per rinfrescarsi, fino a raggiungere un tratto condiviso con la PR FV 56, poco prima di arrivare alla frazione di El Puertito.

Dal paesino dove ci sono 2 ristorantini di pesce manca 1km per terminare questo cammino spettacolare e arrivare al mitico Faro di Jandia, punto finale di questa stupenda avventura!

Come tornare a Morro Jable?

Al Puertito non ci sono alloggi, bisogna quindi organizzarsi per tornare indietro a Morro Jable e hai 3 opzioni:

  1. Prendere il bus linea 111 che parte dal Faro di Jandia solo alle 12 e alle 16
  2. Accordarsi con un taxi a Morro Jable la sera prima e farsi venire a prendere
  3. Fare Autostop 
 
 Io opterei per l’opzione taxi cosi ti puoi godere il tramonto da queste scogliere magnifiche!

Dati Tecnici della Giornata

  • Partenza: Morro Jable
  • Fine: Punta di Jandia
  • Distanza: 20km
  • Dislivello cumulato: 175m
  • Dislivello cumulato in discesa: 175m
  • Durata: 5
  • Punti di ristoro: nessuno fino al Puertito de la Cruz (km18)
  • Difficoltà: Bassa
cammino di fuerteventura

Cammino di Fuerteventura in 6 Tappe per chi è allenato!

Per chi ha meno tempo ed è ,maggiormente allenato c’è la possibilità di fare il trekking in 6 tappe da nord a sud sull’isola di Fuerteventura che puoi suddividere così:

  • Tappa 1) Corralejo – Tindaya.
    Distanza: 31,2 km.
    Dislivello positivo accumulato: 550 m.
    Dislivello negativo accumulato: 364 m.
 
  • Tappa 2) Tindaya – Betancuria.
    Distanza: 26,5 km.
    Dislivello positivo accumulato: 641 m.
    Dislivello negativo accumulato: 435 m.
 
  • Tappa 3) Betancuria – Pajara.
    Distanza: 16,6 km.
    Dislivello positivo accumulato: 522 m.
    Dislivello negativo accumulato: 714 m.
 
  • Tappa 4) Pajara – La Pared.
    Distanza: 25,8 km.
    Dislivello totale: 644 m.
    Dislivello negativo accumulato: 816 m.
 
  • Tappa 5) La Pared – Saladar de Jandía ( Morro Jable ).
    Distanza: 28,4 km.
    Dislivello positivo accumulato: 601 m.
    Dislivello negativo accumulato: 634 m.
 
  • Tappa 6) Saladar de Jandía ( Morro Jable ) – Punta de Jandía.
    Distanza: 23,2 km.
    Dislivello positivo accumulato: 260 m.
    Dislivello negativo accumulato: 255 m.
 
Mi raccomando, fai questa scelta se sei fisicamente pronto e allenato, altrimenti rischi solo di rovinarti il cammino!

Borghi e Curiosità sui Luoghi Attraversati

Per Vivere al meglio quest’isola però lascia che ti raccontiamo alcune curiosità con le quali puoi fare colpo sui tuoi compagni di cammino:

1. Un’isola di capre: Fuerteventura vanta una popolazione di capre superiore a quella degli abitanti! Le capre sono libere di vagare per l’isola e il loro latte viene utilizzato per produrre un formaggio tipico il Queso Majorero

2. Il vento come protagonista: L’isola è conosciuta per i suoi venti costanti, che la rendono un paradiso per gli amanti del windsurf e del kitesurf. La spiaggia di Sotavento è una delle più rinomate al mondo per questi sport.. e per la sua bellezza davvero Unica

3. Un’isola vulcanica: Fuerteventura è nata da eruzioni vulcaniche avvenute milioni di anni fa. Il Parco Naturale di Jandía ospita alcuni dei vulcani più antichi e suggestivi dell’isola.

4. La Vecchia Capitale Betancuria è stata la prima capitale dell’isola, ed è un borgo pittoresco da non perdere oltre a essere il centro abitato più antico

5. Un clima invidiabile: L’isola gode di un clima caldo e temperato tutto l’anno, con temperature che raramente scendono sotto i 20 gradi, rendendola giustamente un isola dove vivere tutto l’anno!

 

Conoscevi queste cose? 

cammino di fuerteventura

Cosa Portarsi e Mettere in Valigia per Fare il Cammino di Fuerteventura

Cosa mettiamo in valigia per questo cammino? Dipende dal periodo in cui andate però in linea di massima, essendo il clima mite tutto l’anno questo dovrebbe contenere il tuo zaino:

  • Zaino da trekking comodo e leggero (capacità consigliata: 30-40 litri)
  • Coprizaino impermeabile
  • Scarpe da trekking impermeabili e con una buona suola, meglio se basse.
  • Abbigliamento tecnico traspirante (2/3 magliette, 1 pantalone se con zip ancora meglio)
  • Giacca antivento leggera
  • Pile o felpa per le serate fresche
  • Cappello per il sole (fondamentale)
  • Kit di pronto soccorso
  • Crema solare e occhiali da sole
  • Bastoncini da trekking 
  • Lampada frontale
  • Power bank 
  • Qualche Contante 
  • Borsa per la biancheria sporca
  • Asciugamano in microfibra
 

Vogliamo però focalizzarci su 3 punti fondamentali per vivere al meglio questa Avventura: 

  • Scegliete vestiti leggeri e a strati per adattarvi alle diverse temperature.
  • Portate solo l’indispensabile per non appesantire lo zaino.
  • Lavate i vestiti durante il Cammino per evitare di portarne troppi.
 
Per il resto … basta Camminare 😉

Consigli Finali per percorrere il Cammino di Fuerteventura

Per concludere lascia che ti dia qualche consiglio extra importante:

  • Prenota prima le strutture, soprattutto nei paesini di Betancuria, Pajara, la Pared e Casa del Risco del Paso dove ci sono davvero poche strutture!
  • Decidi il numero delle tappe in base al tuo livello fisico e non sottovalutare il percorso che seppur semplice è stancante!
  • Ricordati di gestire il trasporto dal fine cammino fino a Morro Jable. Ti conviene salvarti il numero di un Taxi quando arrivi a Morro Jable alla penultima tappa per non rimanere fregato
  • Non ci sono animali pericolosi come lupi, orsi o cinghiali lungo il percorso quindi No Problem 😉
  • Non sottovalutare il sole e portati tanta crema solare e abbondante acqua!
  • Usa una mappa e segui la segnaletica del sentiero e avvisa sempre quando parti così che qualcuno sappia dove sei diretto.
  • Se vai in tenda, appartati in luoghi non centrali per non disturbare e non essere disturbato. Potresti anche pensare di usare un Tarp e un sacco lenzuolo visto le alte temperature e la necessità di viaggiare leggeri

Usa il buon senso e salvati i numeri di emergenza e tienili a portata di mano!

Domande Frequenti sul Cammino di Fuerteventura

Medio. 

Il sentiero è facile e con poca pendenza. La difficoltà risiedono nel fatto che si trovi completamente al sole tutto il tempo e nel fatto che il vento soffia spesso sull’isola

Almeno un po’ per poter fare uno zaino efficiente e leggero con la giusta dose di acqua e di cibo con se.

Settembre e Ottobre i migliori perché c’è meno vento.

A parte questi tutti i mesi sono buoni eccetto Luglio e Agosto, quando il sole è davvero forte e rende il rischio di colpi di calore e di sole molto elevato.

Si, puoi andare a Corralejo o al Puerto de la Cruz con mezzi pubblici e/o privati

Circa 150km, la tappa media è di 19km circa.

cammino di fuerteventura

Conclusione

Siamo arrivati alla fine di questa guida sul Cammino di Fuerteventura!

Ti garantiamo che si tratta di un’esperienza che va ben oltre il semplice trekking. È un viaggio alla scoperta di sé stessi, un’immersione nella natura selvaggia e incontaminata dell’isola, un incontro con la cultura locale e le sue tradizioni.

Ps Scrivere contenuti di qualità richiede tanto tempo e pianificazione. Se ti abbiamo aiutato, offrici un Caffettino: Paypal 

Grazie Mille 🙂

Altri articoli che ti possono interessare

Seguici su:

Chi sono Tommy e Giulia?!

La montagna ci ha dato alla Testa

Viaggi di Gruppo ed Escursioni con Noi

Scrivici per Info e Prenotazioni compilando questi Campi:

Guida Avventura Gran Canaria Travel jam

Guida Avventura a Gran Canaria

Lo strumento che ti permetterà di scoprire Gli angoli nascosti dell'isola, I suoi migliori Tramonti e le migliori Spiagge e Sentieri.

Inoltre Trovi Cosa mettere in Valigia , Quanto spenderai per il Tuo Viaggio e tantissime altre informazioni Utili per Vivere Gran Canaria

Tutto documentato da Foto originali per sapere esattamente dove andrai.

Guida Avventura a Lanzarote e Fuerteventura

Lo strumento che ti permetterà di scoprire Gli angoli nascosti di queste isole, I punti dove vedere i migliori Tramonti e le migliori Spiagge e Sentieri.

Inoltre Trovi Cosa mettere in Valigia , Quanto spenderai per il Tuo Viaggio e tantissime altre informazioni Utili per Esplorare Lanzarote e Fuerteventura

Tutto documentato da Foto originali per sapere esattamente dove andrai.

.
Cosa ci Guadagniamo Noi dal Blog?

Una piccola commissione sulle prenotazioni e acquisti fatti con i nostri codici. A te costa uguale e in alcuni casi hai degli sconti, noi guadagniamo qualcosina da questo blog.

 

Non vedrai molti link perché noi raccomandiamo solo le cose in cui davvero crediamo e che noi utilizziamo durante i nostri Viaggi e Trekking.

 

Vuoi sostenerci ed aiutarci? Ci fai un favore se compri attraverso questi link, guadagniamo una piccola commissione

Grazie di Cuore, ci vediamo in Giro per il Mondo

Viaggi ed Escursioni di Gruppo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *