fbpx

Cammino di Gran Canaria – Il Cammino di Santiago delle Canarie

Il Cammino di Gran Canaria, noto anche come Cammino di Santiago di Gran Canaria, è un affascinante percorso di 65 km che attraversa l’isola da sud a nord, collegando la località balneare di Maspalomas alla storica città di Gáldar.

Il tracciato, si snoda attraverso paesaggi mozzafiato, regalando ai pellegrini la possibilità di ammirare dune di sabbia dorata, riserve naturali incontaminate, pinete suggestive, montagne vulcaniche e pittoreschi villaggi rurali.

Con un dislivello complessivo di 2.700 metri in salita e 2.600 metri in discesa, il Cammino richiede un buon livello di forma fisica e può essere completato in 3-4 giorni da camminatori esperti. Tuttavia, la flessibilità del percorso permette di adattarlo alle proprie esigenze, suddividendolo in tappe più brevi e usufruendo dei diversi punti di appoggio presenti lungo il tragitto.

Che sia intrapreso come un’esperienza di trekking impegnativa o come un viaggio di scoperta a ritmo più moderato, il Cammino di Gran Canaria rappresenta un’occasione unica per immergersi nella natura selvaggia dell’isola.

Ma andiamo a vedere nel dettaglio tutto quello che devi sapere per percorrerlo! 

Cammino di Gran Canaria

Tabella dei Contenuti

Cammino di Gran Canaria: Dati Generali

Prima di entrare nei dettagli lascia che ti diamo i Dati Generali 

  • Lunghezza: 65 km
  • Dislivello: 2.700 m in salita e 2.600 m in discesa
  • Durata: 3-4 giorni
  • Tipologia: da Sud a Nord
  • Difficoltà: media
  • Segnaletica: Non esiste la segnaletica, la cosa migliore è percorrerlo con chi già lo conosce ed è guida (come noi) e a questo link trovi tutti i nostri cammini 
  • Punti di appoggio: rifugi, ostelli e alberghi
  • Il percorso è ben segnalato e facile da seguire.
  • Ci sono diversi punti di appoggio lungo il percorso, dove è possibile pernottare e mangiare.
  • La stagione migliore per percorrere il Cammino è da settembre a maggio.

 

Di solito viene percorso in 3 tappe che si possono spezzare in anche 4 o 5 tappe se si vuole alleggerire la fatica del cammino.

In generale però le tappe sono le seguenti:

  • Tappa 1: Maspalomas – Tunte (28 km)
  • Tappa 2: Tunte – Cruz de Tejeda (16 km)
  • Tappa 3: Cruz de Tejeda – Gáldar (21 km)

 

 

Come si può intuire la prima tappa è la più impegnativa, con un dislivello di 1.150 metri e ben 28km, infatti a volte conviene fermarsi 4km prima a Fataga e aggiungere 4km alla tappa 2, che è la più tranquilla e offre panorami spettacolari sul Roque Nublo e sul Bentayga.

Infine la terza tappa che è prettamente in discesa e conduce alla città di Gáldar, dove si trova la Cattedrale di Santiago di Galdar, meta finale del Cammino.

Gran Canaria - Storia del Cammino

Ma da dove ha origine il Cammino di Gran Canaria? Chi lo ha “inventato”? 

Tutto parte dalla leggenda che narra di alcuni marinai galiziani che, sopravvissuti a una tempesta in mare grazie all’intercessione di San Giacomo, approdarono sull’isola. In segno di gratitudine, portarono con sé un’immagine del Santo e costruirono un eremo a Tirajana, luogo che divenne la destinazione di un pellegrinaggio religioso.

Nel corso dei secoli, il Cammino si è sviluppato e consolidato, diventando un importante itinerario di fede e di scoperta. Nel 1995, ha ottenuto il riconoscimento ufficiale dalla Chiesa come unico Cammino di Santiago non continentale, confermando il suo valore religioso e storico

Cammino di Gran Canaria

Che livello di Difficoltà Presenta? è Adatto a Tutti?​

Il Cammino di Gran Canaria presenta un livello di difficoltà medio-alta. Pur essendo un percorso relativamente breve (65 km), il dislivello complessivo di 2.700 metri in salita e 2.600 metri in discesa richiede un buon livello di forma fisica e resistenza.

Inoltre, alcuni tratti del percorso possono essere impegnativi, con sentieri rocciosi e pendenze accentuate.

Tuttavia, con un’adeguata preparazione e allenamento, il Cammino può essere affrontato anche da persone con un livello di forma fisica intermedio.

Lascia che ti diamo 4 consigli per renderlo più tranquillo:

  • Scegliere la stagione più fresca (da settembre a maggio) per evitare il caldo eccessivo.
  • Camminare in compagnia per avere supporto e motivazione.
  • Pernottare in rifugi o ostelli per avere un appoggio logistico.
  • Portare con sé l’attrezzatura adeguata, come scarpe da trekking, zaino comodo e borraccia.

PS prima che ci scordiamo, dai un occhiata a queste Carte e Assicurazioni per Viaggiare:

Periodo Migliore per Fare il di Gran Canaria e Consigli sul Clima

Il Periodo migliore è sicuramente da Ottobre ad Aprile che sono i mesi più freschi e quindi più adatti a camminare ed evitare colpi di sole e calore che possono essere dietro “la porta” durante i mesi estivi e tardo primaverili.

In questi mesi, le temperature sono miti e piacevoli, con massime che si aggirano intorno ai 20-25°C e minime che raramente scendono sotto gli 8°C.

Insomma un clima quasi ottimale per camminare 😉

Cammino di Gran Canaria: Come arrivare al Punto di Partenza?

Ovviamente il primo passo è arrivare a Gran Canaria, e il metodo più comodo è sicuramente l’aereo.

Sull’isola c’è solo l‘aeroporto di Gran Canaria che si trova a metà strada tra la capitale Las Palmas e Maspalomas.

 

Il punto di partenza del Cammino di Gran Canaria è il Faro di Maspalomas nel paese del sud di Maspalomas e si può raggiungere in vari modi:

  • In Auto a noleggio sono 40 minuti di auto ed è sicuramente la soluzione più comoda all’andata, ma poi dove la lasci durante il cammino? 
  • In Taxi, un metodo costoso rispetto agli altri ma sempre disponibili sia dall’aeroporto sia dalla Capitale Las Palmas di Gran Canaria
  • In Bus, forse il metodo migliore di tutti e che merita un piccolo approfondimento
 

Trovi tutti gli orari dei bus sul sito GuaguasGlobal
In generale le linee principali che portano al Faro sono:

  • Numero 90 dall’Aeroporto al Faro 
  • Numero 50 dalla stazione di San Telmo nel centro di Las Palmas (la capitale) fino al Faro di Maspalomas
Mappa del Cammino di Gran Canaria

Dove Dormire lungo il Cammino?

Il Cammino di Gran Canaria passa per diversi paesini che permettono di dividere le tappe anche in più di 3 sezioni.

A Maspalomas, punto di partenza, ci sono hotel, resort, airbnb, bed & breakfast e tante altre realtà, quindi l‘offerta è ampia e per tutti i gusti.

Durante la prima tappa tradizionale di 28km fino a Tunte (anche detta San Bartolomè de Tirajana) puoi soggiornare ad Arterara dopo 16km, a Fataga dopo 22km o a Tunte al 28km.

Tutti questi sono paesini molto piccoli con poca offerta turistica.

Prenota quindi per Tempo o parti con noi che abbiamo già tutto sistemato 😉

A questo link trovi tutti i nostri cammini compreso Il Cammino di Santiago di Gran Canaria.

La seconda tappa puoi fermarti al camping el garanon (non sempre aperto) o a Cruz de Tejeda, dove ci sono però davvero solo 2/3 possibilità di pernotto.

Infine nell’ultima tappa che arriva a Galdar le opzioni sono molto di più e puoi organizzarti con calma per prenotarle o puoi addirittura decidere di tornare direttamente a Las Palmas de Gran Canaria a fine Tappa dove un alloggio lo trovi sempre!

 

Cibo e Acqua: I Punti di Ristoro lungo il Cammino

Negli Stessi punti dove puoi dormire trovi anche qualche bar, ristorantino e supermercato dove poter comprare vivere, acqua e altre cose utili come farmaci.

Il nostro consiglio è di essere auto sufficienti per le tappe e di rifornirsi ogni sera per il giorno seguente!

Molti ostelli/alberghi offrono anche la “vianda” ossia il Box lunch se lo richiedi con anticipo!

Cosa Portarsi e come vestirsi durante il Cammino di Gran Canaria

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Ut elit tellus, luctus nec ullamcorper mattis, pulvinar dapibus leo.

Cammino di Gran Canaria

Le Tappe del Cammino di Gran Canaria: Tutto quello che devi Sapere

Andiamo ora nel dettaglio e scopriamo le tappe spezzettate in 6 sezioni del Cammino di Gran Canaria.

Se sei abbastanza allenato il nostro consiglio è di farlo in 3 tappe nel seguente modo:

  • Tappa 1 e 2 unite con arrivo quindi la prima sera a Fataga
  • Tappa 3 e 4 insieme con arrivo a Cruz de Tejeda
  • Tappa 5 e 6 unite per arrivare a Galdar il pomeriggio del 3 giorno
 
Questa è l’opzione migliore per chi ama camminare molto, è allenato e magari non ha troppo tempo o vuole scoprire dopo il cammino altre parti dell’isola.
 
Ora andiamo a vedere tappa per tappa e ricordati che le informazioni sono valide e identiche sia se scegli la modalità sopra breve che quella lunga di 6 giorni.

PS ovviamente devi sommare lunghezze e dislivelli tra le tappe che accorpi..

Cammino di Gran Canaria

Tappa 1 - Faro di Maspalomas - Arteara

L’avventura del Cammino di Santiago a Gran Canaria inizia in un luogo magico: il Faro di Maspalomas, dove l’immensità dell’oceano Atlantico si incontra con le suggestive Dune di Maspalomas, una riserva naturale di sabbia dorata.

La prima tappa del Cammino è un vero e proprio viaggio tra contrasti: si passa dalle morbide dune alle aspre gole di Maspalomas e Fataga, dominate da cardonales e tabaibales, la tipica vegetazione di questa zona.

Un protagonista indiscusso di questo tratto è la palma delle Canarie (Phoenix canariensis), che impreziosisce il burrone di Fataga, un luogo ricco di storia e di fascino.

Camminando lungo questo sentiero, si ha la sensazione di fare un salto indietro nel tempo, immergendosi nella cultura degli antichi aborigeni. La gola, infatti, è ricca di siti archeologici, in particolare di tumuli, che testimoniano la presenza di insediamenti umani fin dalla preistoria.

La giornata è tutta in salita e ti inizia a condurre verso il cuore montanaro dell’isola 😉

Dati Tecnici della Giornata

  • Partenza: Faro de Maspalomas (0 m)
  • Fine: Arteara (340 m)
  • Distanza: 16,4 km
  • Dislivello (minimo, medio e massimo): 2 m | 157 m | 429 m
  • Dislivello cumulato: +575 m
  • Dislivello cumulato in discesa: -241 m
  • Pendenza massima: +20,7% | -28,6%
  • Durata: 5 ore
  • Superficie: 61% Terra/Sterrata, 28% Asfalto, 11% Sentiero Classico
  • Difficoltà: Media
Cammino di Gran Canaria

Tappa 2 - Arteara a Fataga

Questa è la tappa più breve del Cammino di Santiago; si tratta di un breve trekking di 5 chilometri che collega le frazioni di Arteara e Fataga.

Il paesaggio è dominato da un burrone con un ampio letto, pendii ripidi e creste affilate. Un ambiente di alto valore ecologico, ricco di valori naturali e antropici.

Palmeti e vegetazione desertica si mischiano in un susseguirsi di colori e forme; un’esperienza sensoriale che cattura l’attenzione e ci immerge nella bellezza selvaggia di questa terra e ci porta al paesino di Fataga, una piccola gemma davvero unica nel suo genere.

Dati Tecnici della Giornata

  • Partenza: Arteara (340 m)
  • Fine:  Fataga (605m)
  • Distanza: 5km
  • Dislivello (minimo, medio e massimo): 340m | 533m | 609 m
  • Dislivello cumulato: +340m
  • Dislivello cumulato in discesa: -77m
  • Pendenza media: +10,1% | -4,8%
  • Pendenza massima: +42% | -17%
  • Durata: 2,5h
  • Superficie: 61% Terra/Sterrata, 28% Asfalto, 11% Sentiero Classico
  • Difficoltà: Medio-Bassa
Cammino di Gran Canaria

Tappa 3 - Fataga a Tunte

La terza tappa del Cammino di Santiago di Gran Canaria ci porta alla scoperta della Caldera de Tirajana, un luogo di ineguagliabile bellezza e valore geologico.

In questo tratto del percorso, assistiamo a un cambiamento significativo del paesaggio: la macchia di sostituzione, tipica delle quote più basse, lascia il posto a pinete di Pinus canariensis, alberi imponenti che offrono ombra e riparo.

Attraversando il Barranco di Fataga, un burrone profondo e suggestivo, ci immergiamo nella vegetazione termofila, che ci regala una piacevole sensazione di freschezza e tranquillità.

Dopo quasi 30 chilometri di cammino, arriviamo al villaggio di Tunte, una vera chicca di paese; fatto di strade acciottolate che si inerpicano tra le montagne vulcaniche dell’isola.

Dati Tecnici della Giornata

  • Partenza: Fataga (605m)
  • Fine:  Tunte (885)
  • Distanza: 5,6km
  • Dislivello (minimo, medio e massimo): 595 m | 817 m | 948 m
  • Dislivello cumulato: +435m
  • Dislivello cumulato in discesa: -150m
  • Pendenza media: +10,9% | -7,3%
  • Pendenza massima: +32,8% | -30,4%
  • Durata: 2,5h
  • Superficie: 15% Terra/Sterrata, 9% Asfalto, 76% Sentiero Classico
  • Difficoltà: Medio-Bassa

Entra nella Lista Whatsapp Privata! Ogni 2 Settimane manderemo il Calendario Aggiornato dei nostri Viaggi di Gruppo, Cammini ed Escursioni!

Per Entrare ti basta scrivere su whatsapp al 329 2419283:

NOME COGNOME + INFO TRAVEL JAM SI 

e ti aggiungeremo alla lista e inizierai a ricevere tutti i nostri programmi!

Cammino di Gran Canaria

Tappa 4 - Tunte a Cruz de Tejeda

La tappa a mio avviso più bella e panoramica di tutte del Cammino di Gran Canaria è quella che ci porta a Cruz de Tejeda, il punto più alto di tutto il percorso!

La sfida più grande è il Passo de La Plata, una salita ripida lungo una strada di pietra dove passavano gli antichi mercanti dell’isola per trasportare le merci dal nord al sud dell’isola.

Una volta superato il passo, la vista è semplicemente spettacolare. Un mare di nuvole che si estende a perdita d’occhio, dominato dalla presenza deii monoliti di Bentayga e Roque Nublo, due giganti di pietra che svettano verso il cielo.

Il sentiero prosegue attraverso la fitta pineta, un ambiente fresco e silenzioso che ci regala una piacevole tregua dal caldo sole.

Lungo il percorso, ci imbattiamo in angoli suggestivi come la ventana (finestra) sul Roque Nublo e panorami mozzafiato fino a giungere a Cruz de Tejeda dove gli antichi pellegrini piantarono la croce in segno di reverenza a Dio

Dati Tecnici della Giornata

  • Partenza: Tunte (885)
  • Fine:  Cruz de Tejeda (1555m)
  • Distanza: 15,5km
  • Dislivello (minimo, medio e massimo): 887 m | 1451 m | 1719 m
  • Dislivello cumulato: +1244m
  • Dislivello cumulato in discesa: -620m
  • Pendenza media: +10,5% | -9,9%
  • Pendenza massima: +68,9% | -35,9%
  • Durata: 6h
  • Superficie: 15% Terra/Sterrata, 9% Asfalto, 76% Sentiero Classico
  • Difficoltà: Medio-Impegnativa
Cammino di Gran Canaria
Cammino di Gran Canaria

Tappa 5 - Cruz de Tejeda a Saucillo

La penultima tappa inizia a Cruz de Tejeda, il cuore dell’isola, e da lì ci addentriamo nella parte più ventosa di Gran Canaria. 

La maestosità della Caldera de Tejeda ci viene presentata come una galleria d’arte naturale. 

D’ora in poi si apre l’esuberanza della pineta di Gáldar e un orizzonte con un paesaggio che è un esempio dell’importante sviluppo umano sul versante nord. 

Al nostro passaggio, la cima di Gran Canaria rivelerà la diversità di un paesaggio che mescola il verde lussureggiante con le tonalità rossastre e grigie del suolo vulcanico.

Incredibile come gli Spazi come il Monumento Naturale Montañón Negro contrastano con la vegetazione lussureggiante che attende al riparo degli alisei, così come gli insediamenti rurali che appaiono nelle zone centrali del nord, a volte coperti da una spessa coltre di nuvole.

Sembra un altro mondo!

Dati Tecnici della Giornata

  • Partenza: Cruz de Tejeda (1555m)
  • Fine:  Saucillo (750m)
  • Distanza: 13km
  • Dislivello (minimo, medio e massimo):752 m | 1311 m | 1707 m
  • Dislivello cumulato: : +398 m
  • Dislivello cumulato in discesa: -1157m
  • Pendenza media: +8,2% | -11,1%
  • Pendenza massima: +37,1% | -36,6%
  • Durata: 3,5h
  • Superficie: 5% Terra/Sterrata, 50% Asfalto, 45% Sentiero Classico
  • Difficoltà: Media
Cammino di Gran Canaria

Tappa 6 - Saucillo a Galdar

Dopo le fatiche della salita, ci attende una piacevole discesa di meno di 8 chilometri che ci condurrà al cuore di Gáldar.

Lasciandoci alle spalle l’ambiente naturale, immergiamo in uno spazio antropizzato ricco di storia e tradizione.

Testimoni di un’eredità legata all’uso del territorio, in particolare all’attività agricola, scopriremo come l’acqua sia una risorsa preziosa in questi ambienti rurali.

Numerosi i punti di riferimento che ci accompagneranno lungo il percorso, raccontandoci storie di vita e di lavoro.

Un’occasione unica per conoscere la cultura rurale di Gran Canaria e il suo profondo legame con la terra.

Dati Tecnici della Giornata

  • Partenza: Saucillo (750m)
  • Fine: Galdar (120m)
  • Distanza: 8km
  • Dislivello (minimo, medio e massimo): 80 m | 361 m | 753 m
  • Dislivello cumulato: : +112 m
  • Dislivello cumulato in discesa: -745m
  • Pendenza media: +5,1% | -10,9%
  • Pendenza massima: +23% | -48%
  • Durata: 2,5h
  • Superficie: 5% Terra/Sterrata, 50% Asfalto, 45% Sentiero Classico
  • Difficoltà: Media

Cammino di Gran Canaria per chi ha più Tempo: 4 Tappe

Se l’idea di fare 3 tappe molto brevi come la seconda, la terza e l’ultima non ti entusiasma ma allo stesso tempo non sei sicuro che la tua preparazione fisica possa reggere il giro in 3 Tappe la cosa migliore di tutte è farlo in 4 così divise:

  • Tappa 1 di 16km fino ad Arteara
  • Tappa 2 e 3 unite per un totale di altri 12km e notte a Tunte
  • Tappa 4 fino a Cruz de Tejeda per il 16km più impegnativi 
  • Tappa 5 e 6 fino a Galdar per un totale di 22km che però sono principalmente in discesa e su strade più percorribili
 
Questo può essere un ottimo compromesso tra Tempo/Fatica!

I Borghi e Curiosità sui Luoghi Attraversati

I 4 borghi più interessanti che si attraversano sono sicuramente Tunte, Fataga e Cruz de Tejeda oltre a Galdar; l’antica capitale dell’isola!

 

Ecco alcune informazioni interessanti su ognuno di loro:

  • Tunte è un antico villaggio di origine preispanica, che conserva ancora il fascino della cultura aborigena con le sue case in pietra e la Cueva Pintada, un sito archeologico di grande valore.
  • Fataga è un bellissimo paesino canario situato nel comune di San Bartolomé de Tirajana, nel sud-ovest di Gran Canaria. È noto per il suo palmeto, le sue case tradizionali e la sua vicinanza al burrone di Fataga, uno spazio naturale di grande bellezza.
  • Cruz de Tejeda: è un piccolo snodo situato nel centro di Gran Canaria, a un’altitudine di 1.170 metri. È noto per essere il punto più alto dell’isola raggiungibile in auto e per offrire viste spettacolari su tutto il versante nord; è un vero e proprio balcone panoramico! 
  • Galdar invece era la capitale Aborigena prima della conquista spagnola, conservando ancora tracce della sua ricca storia preistorica come la Cueva Pintada (una grotta con pitture rupestri) e case cuevas (case grotta) scavate nella terra lavica. Ora è diventata un po’ la capitale “religiosa” e punto di riferimento e di fine di questo bellissimo cammino!
Cammino di Gran Canaria

Cosa Portarsi e Mettere in Valigia per Fare il Cammino di Gran Canaria

Cosa mettiamo in valigia per questo cammino? Dipende dal periodo in cui andate però in linea di massima questo dovrebbe contenere il tuo zaino:

  • Zaino da trekking comodo e leggero (capacità consigliata: 30-40 litri)
  • Coprizaino impermeabile
  • Scarpe da trekking impermeabili e con una buona suola
  • Sandali o scarpe comode per il tempo libero
  • Abbigliamento tecnico traspirante (2/3 magliette, 1 pantalone se con zip ancora meglio)
  • Giacca impermeabile e antivento leggera
  • Pile o felpa per le serate fresche
  • Cappello per il sole
  • Kit di pronto soccorso
  • Crema solare e occhiali da sole
  • Cappellino per il sole
  • Bastoncini da trekking 
  • lampada frontale
  • Power bank 
  • Qualche Contante 
  • Borsa per la biancheria sporca
  • Asciugamano in microfibra
 

Vogliamo però focalizzarci su 3 punti fondamentali per vivere al meglio questa Avventura: 

  • Scegliete vestiti leggeri e a strati per adattarvi alle diverse temperature.
  • Portate solo l’indispensabile per non appesantire lo zaino.
  • Lavate i vestiti durante il Cammino per evitare di portarne troppi.
 
Per il resto … basta Camminare 😉

Consigli Finali per percorrere il Cammino di Gran Canaria

Per concludere lascia che ti dia qualche consiglio extra importante:

  • Prenota prima le strutture, soprattutto nei paesini di Fataga, Tunte e Cruz de Tejeda dove ci sono davvero poche strutture!
  • decidi il numero delle tappe in base al tuo livello fisico e non sottovalutare il percorso che seppur semplice è stancante!
  • Ricordati gli anti-staminici soprattutto in primavera con le fuoriture!
  • Non ci sono animali pericolosi come lupi, orsi o cinghiali lungo il percorso quindi No Problem 😉
  • Non sottovalutare il sole e portati tanta crema solare e abbondante acqua!
  • Usa una mappa e segui la segnaletica del sentiero e avvisa sempre quando parti così che qualcuno sappia dove sei diretto.

Domande Frequenti sul Cammino di Gran Canaria

Il percorso è mediamente impegnativo. I sentieri sono belli e ben battuti, la difficoltà sta nel caldo e nel dislivello accumulato.

E’ consigliabile avere un buon livello di allenamento per percorrere il Cammino, ma non è necessario essere un atleta professionista e si può sempre dividere il percorso in più di 3 tappe.

Se non hai esperienza meglio iniziare da un altro cammino sempre il discorso della fatica e del fatto che non è segnalato con cartelli dedicati.

Puoi dedicarti a guide come noi per poterlo affrontare in sicurezza.

Qui trovi tutti i nostri cammini di gruppo: Cammini di Gruppo

E’ importante portare con sé uno zaino con scarpe da trekking, vestiti comodi, acqua, cibo, crema solare, un cappello e un giacchetto anti-vento e pioggia leggero se ti trovi tra le nuvole

Si vedi il paragrafo dedicato.

I bus 90 dall’aeroporto e 50 da Las Palma di portano al Faro di Maspalomas, punto di partenza del cammino

Il periodo migliore per percorrere il Cammino è da Ottobre ad Aprile quando il clima è meno caldo e più fresco

 

Il Cammino di Santiago di Gran Canaria è lungo circa 66 chilometri e si può percorrere in 3-4 giorni.

Il dislivello totale del Cammino è di circa 2.700 metri in salita e 2.600 metri in discesa.

Conclusione​

Il Cammino di Santiago di Gran Canaria è un’esperienza unica che combina natura, storia e spiritualità. Un’occasione per scoprire l’anima selvaggia dell’isola, immergersi nella sua cultura millenaria e mettersi alla prova con un trekking impegnativo ma gratificante.

Che siate pellegrini religiosi o semplici amanti del camminare, il Cammino di Gran Canaria vi lascerà un segno indelebile. Un viaggio che vi porterà alla scoperta di voi stessi e di paesaggi mozzafiato.

Buen Camino!

Ps Scrivere contenuti di qualità richiede tanto tempo e pianificazione. Se ti abbiamo aiutato, offrici un Caffettino: Paypal 

Grazie Mille 🙂

Altri Articoli e Cammini che ti possono interessare​

Seguici su:

Chi sono Tommy e Giulia?!

La montagna ci ha dato alla Testa

Viaggi di Gruppo ed Escursioni con Noi

Scrivici per Info e Prenotazioni compilando questi Campi:

Guida Avventura Gran Canaria Travel jam

Guida Avventura a Gran Canaria

Lo strumento che ti permetterà di scoprire Gli angoli nascosti dell'isola, I suoi migliori Tramonti e le migliori Spiagge e Sentieri.

Inoltre Trovi Cosa mettere in Valigia , Quanto spenderai per il Tuo Viaggio e tantissime altre informazioni Utili per Vivere Gran Canaria

Tutto documentato da Foto originali per sapere esattamente dove andrai.

Guida Avventura a Lanzarote e Fuerteventura

Lo strumento che ti permetterà di scoprire Gli angoli nascosti di queste isole, I punti dove vedere i migliori Tramonti e le migliori Spiagge e Sentieri.

Inoltre Trovi Cosa mettere in Valigia , Quanto spenderai per il Tuo Viaggio e tantissime altre informazioni Utili per Esplorare Lanzarote e Fuerteventura

Tutto documentato da Foto originali per sapere esattamente dove andrai.

.
Cosa ci Guadagniamo Noi dal Blog?

Una piccola commissione sulle prenotazioni e acquisti fatti con i nostri codici. A te costa uguale e in alcuni casi hai degli sconti, noi guadagniamo qualcosina da questo blog.

 

Non vedrai molti link perché noi raccomandiamo solo le cose in cui davvero crediamo e che noi utilizziamo durante i nostri Viaggi e Trekking.

 

Vuoi sostenerci ed aiutarci? Ci fai un favore se compri attraverso questi link, guadagniamo una piccola commissione

Grazie di Cuore, ci vediamo in Giro per il Mondo

Viaggi ed Escursioni di Gruppo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *